compila il form per informazioni e domande, il nostro team ti risponderà quanto prima.

Top
m

Zincatura a caldo: il migliore trattamento anticorrosivo

zincatura a caldo strutture

La zincatura a caldo su strutture in acciaio garantisce a pergole, gazebo, carport e tensostrutture il miglior trattamento anticorrosivo. Il processo di zincatura a caldo avviene immergendo le strutture in un bagno di zinco fuso. Lo zinco non funge da semplice pellicola protettiva, durante l’immersione lo zinco si lega con l’acciaio. La lega protegge la struttura dalla corrosione.

La zincatura a caldo mantiene le sue proprietà per tutto il ciclo di vita della struttura.

Come avviene la zincatura a caldo

Per realizzare strutture in acciaio zincato a caldo, le fasi di lavorazione sono principalmente due:

  • pretrattamento della struttura in acciaio
  • fase di zincatura

Per ottenere una zincatura che risponda agli standard di qualità è importante la fase di pretrattramento dell’acciaio. Le travi d’acciaio devo essere perfettamente pulito, senza impurità che possano compromettere la reazione metallurgica tra i due metalli: acciaio e zinco liquido.

Strutture zincate e verniciate

Le strutture in acciaio zincato a caldo sono tutte caratterizzate da un colore grigio, non è possibile ottenere altri colori dal processo di zincatura a caldo. È possibile però applicare alla zincatura vernici di ogni colore. Verniciare una struttura zincata permette di aggiungere un ulteriore strato di protezione. L’effetto anticorrosivo si somma, ossia le proprietà anticorrosive dell’acciaio zincato si sommano alle proprietà anticorrosive delle vernici.

Perché scegliere strutture zincate a caldo?

La zincatura a caldo protegge la struttura per decenni e riduce gli interventi di manutenzione. L’acciaio zincato rende le strutture adatta a tutti gli ambienti esposti a particolari condizioni atmosferiche e in particolare agli ambienti costieri.

Le caratteristiche della zincatura sono:

  • Resistenza all’abrasione
  • Resistenza alla corrosione
  • Effetto catodico
  • Effetto barriera
  • Effetto sigillante

Rispetto altri materiali applicati come protezione, ad esempio le pellicole polimeriche, lo zinco, essendo un metallo, è di gran lunga più resistente a urti e abrasione. Lo zinco inoltre si costituisce come parte anodica (effetto catodico) e preserva l’acciaio accumulando su di sé la corrosione, quindi fino a quando è presente lo strato di zinco in superficie, l’acciaio sottostante è totalmente protetto.

Grazie alla zincatura, la vita dell’acciaio aumenta notevolmente senza ulteriori costi di manutenzione.

L’acciaio zincato inoltre è un materiale ecosostenibile perché può essere facilmente smaltito e riciclato.